Da Cross Country a Downhill

Dai tempi del pioniere delle mountain bike Gary Fischer sono passati alcuni decenni. Nell'arco degli anni le categorie autonome si sono evolute con biciclette speciali per tutti i campi d'applicazione.

In quest'area è disponibile una panoramica delle diverse categorie MTB:

Spesso indicate con le abbreviazioni XC e XCM, queste biciclette MTB rappresentano la base delle applicazioni sportive dalle escursioni del dopolavoro su sterrato fino alle durissime gare a tappe di maratona. Una posizione della seduta sportiva, il peso ridotto ed un'escursione da 100 a 120 millimetri sono tipici delle biciclette in questa categoria.

Essendo un vero e proprio tuttofare, la bicicletta All Mountain si adatta praticamente a tutti i terreni e a tutte le applicazioni dall'elastico Trail-Action fino all'impegnativo superamento delle Alpi. Gli pneumatici dispongono di solito di un profilo potente per garantire la massima tenuta. Lo spostamento dell'escursione è compresa nell'intervallo di 140 millimetri.

I modelli enduro sono progettati per l'andatura più difficile su sterrato. Queste biciclette sono completamente molleggiate e dispongono della massima compatibilità per i percorsi fuori strada e vere e proprie qualità d'assorbimento. La posizione della seduta risulta equilibrata per il migliore controllo di marcia e la trasmissione di forza nei passaggi più ripidi e nei percorsi più stretti. L'escursione è compresa tra 140 e 160 millimetri.

In base al campo d'impiego le biciclette da Downhill vengono realizzate in modo specifico per le partenze in salita con le massime sollecitazioni. I massimi requisiti di stabilizzazione hanno prodotto un peso più elevato come risultato. Oltre ai dischi frenanti con un diametro maggiorato, anche i sistemi di ammortizzazione sono estremamente sollecitati e presentano un'escursione massima di 200 millimetri.